Pubblica amministrazione

ESECUZIONE LAVORI DI BONIFICA E RIORGANIZZAZIONE FUNZIONALE DEI LOCALI UBICATI AL PRIMO PIANO INTERRATO DELL’EDIFICIO DI PROPRIETA’ ENPACL SITO IN VIALE DEL CARAVAGGIO 78 ROMA

Oggetto: ESECUZIONE LAVORI DI BONIFICA E RIORGANIZZAZIONE FUNZIONALE DEI LOCALI UBICATI AL PRIMO PIANO INTERRATO DELL’EDIFICIO DI PROPRIETA’ ENPACL SITO IN VIALE DEL CARAVAGGIO 78 ROMA
Tipologia di gara: Procedura Aperta
Criterio di aggiudicazione: Criterio del minor prezzo
Modalità di espletamento della gara: Non telematica
Importo complessivo a base d'asta: € 469.847,06
Importo, al netto di oneri di sicurezza da interferenze e iva, soggetto a ribasso: € 312.149,47
Oneri Sicurezza (Iva esclusa): € 1.554,18
Importo Manodopera non soggetto a ribasso: € 156.143,41
CIG: 629724287C
Stato: Aggiudicata
Centro di costo: Area Risorse
Aggiudicatario : GRAL COSTRUZIONI S.r.l.
Data aggiudicazione: 05 febbraio 2016 0:00:00
Importo aggiudicazione: € 211.961,65
Data pubblicazione: 23 giugno 2015 9:35:00
Termine ultimo per la presentazione di quesiti: 19 luglio 2015 12:00:00
Data scadenza: 29 luglio 2015 12:00:00
Documentazione gara:
Per richiedere informazioni: gianni.golinelli@enpacl-pec.it

AVVISO DI CONVOCAZIONE SEDUTA PUBBLICA

APERTURA BUSTA ECONOMICA

 

Si comunica che la seduta per l'APERTURA della busta contenente l'offerta economica è convocata l'8.9.2015 alle ore 9.30 presso la Sede dell’ Enpacl sita in Roma - Viale del Caravaggio n. 78.

Alla seduta pubblica potranno presenziare ed intervenire i soggetti muniti di delega o procura, oppure dotati di rappresentanza legale o direttori tecnici dei concorrenti, come risultanti dalla documentazione presentata in sede di gara o appositamente esibita.

 

                                                                                                                                                                IL RUP

                                                                                                                                                               Gianni Golinelli

 

 

 

Pubblicazioni ai sensi dell'art. 29 D.lgs. 50/2016

Nome Data pubblicazione Categoria
Verbale seduta pubblica 1 03/08/2015 09:16 lbl_category_
Verbale seduta pubblica 2 05/08/2015 11:45 lbl_category_
Avviso per seduta sorteggi 05/08/2015 16:45 lbl_category_
Verbale seduta riservata 3 05/08/2015 17:13 lbl_category_
Verbale seduta pubblica 4 11/08/2015 08:31 lbl_category_
Provvedimento di riammissione 27/08/2015 11:45 lbl_category_
Verbale seduta pubblica 5 09/09/2015 08:01 lbl_category_
Verbale seduta riservata - Graduatoria Provvisoria 22/09/2015 13:59 lbl_category_
Sed.Com.Congruità - New Graduatoria Provvisoria 05/10/2015 14:46 lbl_category_
Aggiudicazione definitva 05/02/2016 09:45 lbl_category_

Risposte alle domande più frequenti (FAQs)

FAQ n. 1

Domanda:

In riferimento alla procedura in oggetto volevamo sapere se si può partecipare con la categoria OG11 in sostituzione delle OS28 e OS30 essendo la ns impresa qualificata per la OG1 V e OG11 II

Risposta:

Il Consiglio ANAC stabilisce che l’impresa qualificata nella categoria OG11 possa sempre eseguire i lavori in ciascuna delle categorie OS3, OS28 e OS30, per la classifica corrispondente a quella posseduta senza che alle stazioni appaltanti residuino spazi per una disciplina più restrittiva

FAQ n. 2

Domanda:

In merito al punto 13.1.2 del disciplinare di gara si chiede se è applicabile l’assorbimento della categoria speciale OS28 ( similmente anche per la OS30 ) nella corrispondente generale OG11

Risposta:

Come precedente

FAQ n. 3

Domanda:

Si chiede cortesemente di confermare se, in assenza di esplicita negazione sul bando o sul disciplinare, in base alle normative vigenti, la categoria SOA OG11 sia considerata equivalente alle categorie OS28 e OS30

Risposta:

Come precedente

FAQ n. 4

Domanda:

Si richiede se per le categorie OS30 e OS28, non possedendole, si può:

  • Per la OS28 sostituire con la OG11 classifica I
  • Per la OS30 “coprire” con la prevalente OG1 classifica IV-BIS?

 

Risposta:

Se in possesso della categoria OG11 si possono sostituire le categorie OS30 e OS28.

Qualora si possegga solamente la categoria OG1, per le suddette categorie occorrerà utlizzare l'avvalimento o subappaltare

FAQ n. 5

Domanda:

La scrivente possa partecipare alla gara come operatore monosoggettivo, avendo la certificazione SOA cat. OG1 classe V , con le seguenti modalità:

ricorso al subappalto per la categoria OS28

effettuazione diretta dei lavori per la categoria OS30, in quanto trattasi di lavori sotto la soglia dei 150.000,00 euro, soglia al di sopra della quale è obbligatoria la qualificazione SOA

Risposta:

Per chi è in possesso della sola categoria OG1 è necessario ricorrere all'avvalimento.

FAQ n. 6

Domanda:

Avendo noi la sola categoria prevalente in classifica III possiamo partecipare subappaltando interamente la categoria scorporabile OS28 e OS30

Risposta:

Come precedente

FAQ n. 7

Domanda:

Con l'occasione vi chiediamo di fornirci un chiarimento al riguardo della totale subappaltabilità della categoria OS28.

Questa, infatti, in seguito alle novità introdotte dalla legge n. 80/2014, che ha modificato anche l’art. 37, comma 11, del Codice, non rientra più tra quelle categorie che, superando il 15% dell'importo in appalto, hanno necessità di essere eseguite solamente da imprese qualificate già in sede di presentazione dell'offerta. Con l'art. 12 della Legge n. 80/2014, invece, la categoria OS28 rientra tra quelle che possono essere subappaltate al 100% a imprese qualificate

Risposta:

Si conferma la subappaltabilità.

FAQ n. 8

Domanda:

A PAGINA 21 DEL DISCIPLINARE DI GARA SI RIPORTA LA DICITURA: 

16.14. dichiarazione sostitutiva con la quale il concorrente attesta il possesso del sistema di qualità conforme alle norme europee della serie UNI CEI ISO 9000 ovvero copia conforme della suddetta certificazione.

Citando il parere n. 220 del 25 settembre 2008, con la quale l’ Autorità per la Vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture è nuovamente tornata (deliberazioni n. 27/2004, n. 241/2003, n. 182/2003 e determinazione n. 29/2002) sulla corretta interpretazione dell’art. 4 del D.P.R. 34/2000 ribadendo che l’obbligo di possedere il sistema di qualità aziendale certificato UNI EN ISO 9000 sussiste soltanto per importi superiori a euro 516.457 ossia a partire dalla classifica III (classifica a partire dalla quale è obbligatorio).

Chiedevo se era possibile partecipare alla gara d' appalto pur essendo sprovvisti di tale certificazione, non avendo io categorie che superano la III 

Risposta:

Il Consiglio ANAC ritiene, nei limiti di cui in motivazione, che non è conforme alla normativa di settore l’operato della stazione appaltante che ha escluso dalla gara l’impresa .............., in possesso di una classifica di qualificazione inferiore alla III, a causa del mancato possesso della certificazione ISO, illegittimamente richiesta dal bando quale requisito di partecipazione alla gara per l’esecuzione di lavori di importo inferiore alla III classifica

FAQ n. 9

Domanda:

Le chiediamo gentilmente di confermarci la possibilità di partecipare alla gara in oggetto specificato avendo la categoria OG 1 classifica II

Risposta:

Come precedente

FAQ n. 10

Domanda:

La procedura di aggiudicazione si procederà al taglio delle ali quindi al calcolo della soglia di anomalia - quindi l'aggiudicazione con la media

Risposta:

Si conferma

FAQ n. 11

Domanda:

Si chiede conferma dell’applicazione, per la gara in oggetto, del criterio dell’esclusione automatica in caso di pari o più di 10 offerte

Risposta:

Come precedente

FAQ n. 12

Domanda:

Si richiede di far intervenire al previsto sopralluogo, con la Procura Notarile, un rappresentante legalmente riconosciuto dal titolare/legale rappresentante, evitando cosi gli ingenti danni derivanti dall'impossibilità dello stesso di partecipare alla gara in oggetto per concomitanti impegni sempre in relazione a gare d'appalto pubbliche

Risposta:

E’ già prevista nel disciplinare la delega per il sopralluogo

FAQ n. 13

Domanda:

Riguardo la procedura aperta di esecuzione lavori di bonifica e riorganizzazione funzionale dei locali ubicati al primo piano interrato della sede ENPACL, chiediamo gentilmente quale criterio di aggiudicazione verrà adottato ?

 

Risposta:

Il criterio di aggiudicazione è quello del prezzo più basso.

FAQ n. 14

Domanda:

Per la presentazione della polizza fidejussoria è necessario presentare anche la dichiarazione sostitutiva di atto notorio dato che nella dichiarazione contenuta nell’autentica si attesta già il potere di firma.

Risposta:

No, non è necessario.

FAQ n. 15

Domanda:

In virtù del paragrafo 1.3 del Disciplinare si evince che la categoria OG1 è in percentuale il 67,77% del totale appalto, la scrivente può comunque partecipare alla procedura in oggetto pur in assenza dell’iscrizione alla Cassa Edile? E’ possibile, altresì, uniformarsi anche successivamente in caso di aggiudicazione?

Risposta:

Al momento in cui vi sarà la verifica dei requisiti, la stazione appaltante si riserva di verificare la sussistenza degli stessi tramite AVCP.

Tuttavia ricordiamo il seguente parere, avverso alla sua richiesta.

Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici: Deliberazione n. 91 del 29.03.2007:

L'Autorità considerando in diritto che:
obbligo di iscrizione alla Cassa Edile, sussiste ipso facto per tutte le imprese aderenti al contratto collettivo degli edili, e che, indipendentemente dal comparto di riferimento,
 le imprese che eseguono appalti di lavori pubblici sono anch'esse obbligate ad iscrivere i propri lavoratori alla Cassa Edile territorialmente competente. 
ha ritenuto:
che per l'esecuzione di un appalto di lavori pubblici quale quello di che trattasi, l'aggiudicatario deve iscrivere i propri lavoratori alla Cassa Edile competente per territorio.
 

FAQ n. 16

Domanda:

Il materiale “topacustik” è di classe ignifuga o no ?

Risposta:

Deve essere della classe di resistenza al fuoco inserita nella scheda tecnica del materiale, come da Capitolato Tecnico reso

FAQ n. 17

Domanda:

La categorie SOA OS30 e OS28 possono essere sostituite dalla categoria SOA OG11

Risposta:

Consiglio ANAC stabilisce che l’impresa qualificata nella categoria OG11 possa sempre eseguire i lavori in ciascuna delle categorie OS3, OS28 e OS30, per la classifica corrispondente a quella posseduta senza che alle stazioni appaltanti residuino spazi per una disciplina più restrittiva

FAQ n. 18

Domanda:

E’ possibile partecipare usando la categoria OG11 in nostro possesso ?

Risposta:

Come precedente

FAQ n. 19

Domanda:

Le categorie OS30 ed OS28 previste dal bando di gara sono assimilabili alla categoria OG11 class.I detenuta dalla scrivente Impresa

Risposta:

Come precedente

FAQ n. 20

Domanda:

Le categorie OS30 ed OS28 possono essere qualificate mediante la categoria OG11 classifica I

Risposta:

Come precedente

FAQ n. 21

Domanda:

I requisiti di partecipazione previsti nel bando di gara per le categorie OS30 – I  e OS28 – I, possono essere coperte dalla categoria OG11 classifica II

Risposta:

Come precedente

FAQ n. 22

Domanda:

Non essendo in possesso della categoria OS28, è possibile partecipare ugualmente coprendo l'intero importo con la nostra categoria OG1 classe III

Risposta:

Come precedente

FAQ n. 23

Domanda:

E’ possibile partecipare con la categoria OG11 in sostituzione della categoria OS28 e OS30

Risposta:

Come precedente

FAQ n. 24

Domanda:

La presente per avere delucidazioni circa le categorie SCORPORABILE SOA richieste nella lettera d’invito  OS 28 e OS30:           

La scrivente impresa possiede la categoria OG11 classifica III  pertanto può coprire entrambi le categorie suddette?

Risposta:

Come precedente

FAQ n. 25

Domanda:

La mia società è in possesso della SOA OG1 class. II;
Il responsabile tecnico che abilita la società a svolgere impianti (L. 37/08) ma non sono in possesso delle certificazioni SOA inerenti le altre lavorazioni previste dal bando.

Posso partecipare alla gara stessa senza ricorrere all'avvalimento

Risposta:

Per chi è in possesso della sola categoria OG1 è necessario ricorrere all'avvalimento.

FAQ n. 26

Domanda:

La scrivente impresa possiede la categoria OG11 classifica III  pertanto può coprire entrambi le categorie OS28 e OS30?

Risposta:

Il Consiglio ANAC stabilisce che l’impresa qualificata nella categoria OG11 possa sempre eseguire i lavori in ciascuna delle categorie OS3, OS28 e OS30, per la classifica corrispondente a quella posseduta senza che alle stazioni appaltanti residuino spazi per una disciplina più restrittiva

FAQ n. 27

Domanda:

Vorremmo sapere se le categorie OS30 e OS28 possono essere assorbite nella categoria OG11

Risposta:

Come precedente

FAQ n. 28

Domanda:

In riferimento alla gara in oggetto ed in particolare al punto 18.3 del disciplinare di gara che cita : “ Il soggetto deputato all’espletamento della gara procede all’esclusione automatica delle offerte di ribasso pari o superiori alla soglia di anomalia di cui all’art. 86, comma 1, del codice, nell’esercizio della facoltà di cui all’art. 122, comma 9, del codice, qualora il numero delle offerte valide sia pari o superiore a 10”, si chiede  se l’art. 122, comma 9  D.L. 163/2006 ( taglio delle ali)  , con 10 o più offerte valide,  verrà applicato in maniera automatica o scelta della stazione appaltante. L’art. 122, comma 9  D.L. 163/2006 ( taglio delle ali), con 10 o più offerte valide,  verrà applicato in maniera automatica o scelta della stazione appaltante

Risposta:

Il criterio di aggiudicazione adottato terrà conto di quanto previsto dall’art. 122, comma 9  D.L.163 / 2006 ( taglio delle ali), e sarà applicato secondo tutte le normative previste dallo stesso D.L. 163 / 2006

FAQ n. 29

Domanda:

Salve, anche se non specificato nel punto 11.1 del disciplinare, la cauzione deve prevedere la sanzione pecuniaria  prevista dall'art. 38 comma 2bis? quindi nel nostro caso, possedendo ISO 9001, cauzione del 1,1%? oppure basta 1%?

Risposta:

Come specificato nel disciplinare al punto 11.1 “L’offerta dei concorrenti deve essere corredata, a pena di esclusione, da cauzione provvisoria, come definita dall’art. 75 del Codice, pari a € 9.396,94, (novemilatrecentonovantasei/94), ossia il 2% (due percento) dell’importo complessivo dell’appalto..ridotto del cinquanta per cento per gli operatori economici ai quali venga rilasciata, da organismi accreditati, ai sensi dellnorme europee della serie UNI CEI EN 45000 e della serie UNI CEI EN ISO/IEC 17000, la certificazione del sistema di qualità' conforme alle norme europee della serie UNI CEI ISO 9000. Per fruire di tale beneficio, l'operatore economico segnala, in sede di offerta, il possesso del requisito, e lo documenta nei modi prescritti dalle norme vigenti.

FAQ n. 30

Domanda:

Salve, oltre alla richiesta di specifica riguardante la sanzione pecuniaria, come specificato nella mail richiesta volevamo chiedere chiarimento sul punto 11.3.3 , ci sembra di aver capito non obbliga l’autentica notarile ma che sarà sufficiente allegare   i poteri di firma dell’agente, ce lo conferma?

Risposta:

Come specificato al punto 11.3 del disciplinare di gara: “In caso di prestazione della cauzione provvisoria sotto forma di fideiussione, questa dovrà…essere prodotta in originale o copia autenticata e riportare l’autentica della sottoscrizione”

FAQ n. 31

Domanda:

In riferimento alla gara d'appalto con numero CIG 6297242587C, volevamo sapere se la polizza a Garanzia deve essere obbligatoriamente in originale, oppure può essere prodotta con firma digitale come riportato al punto 11.3.2. del disciplinare.

Risposta:

Come da punto 11.3.2 del disciplinare di gara, in caso di prestazione della cauzione provvisoria sotto forma di fideiussione, questa dovrà:…”essere prodotta in originale o in copia autenticata, ai sensi dell’art. 18 del d.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445 e ss.mm. ii., con espressa menzione dell’oggetto e del soggetto garantito”

FAQ n. 32

Domanda:

Costi relativi alla sicurezza ai sensi dell'art. 87 comma 4 del D.Lgs. 163/2006" previsti al punto b) del modello di offerta da Voi prodotto fanno riferimento ai costi sicurezza previsti "interni-aziendali" o si riferiscono a quanto previsto al punto 1.1 del Disciplinare di Gara ( €. 1.554,18).

Risposta:

Quanto alla specificazione relativa alla dichiarazione di “non avere commesso gravi infrazioni debitamente accertate alle norme in materia di sicurezza e a ogni altro obbligo derivante dai rapporti di lavoro, così come previsto dall’articolo 38, comma 1, lett. e) del D.lgs. 163/2006, risultanti dai dati in possesso dell’Osservatorio dei Contratti pubblici”, prevista nell’istanza di partecipazione, il riferimento è ai costi inerenti la sicurezza ex art. 87 comma 4 D.Lgs. 163/2006. Quanto al punto 1.1 del disciplinare, si tratta degli oneri per la sicurezza non soggetti a ribasso, ex computo oneri sicurezza allegato ai documenti di gara.

FAQ n. 33

Domanda:

In riferimento alla gara in oggetto, la sottoscritta impresa chiede se la dichiarazione allegata alla presente deve essere effettuata solo dai soggetti cessati oppure anche dagli amministratori, direttori tecnici e soci in carica?

La dichiarazione deve essere prodotta utilizzando il modello allegato al bando di gara?

La dichiarazione di cui al punto 2) deve essere dichiarata come indicata nel modello allegato?

Risposta:

La dichiarazione amministratori cessati, si riferisce ai soli soggetti cessati. Per le dichiarazioni da inviare nell’offerta occorre seguire esattamente gli schemi riportati come modelli allegati.

FAQ n. 34

Domanda:

Si chiede se la polizza fideiussoria deve essere autenticata da Notaio oppure basta semplicemente la dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà?

Risposta:

Basta la dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà